Ora con il JuicePass si accede a oltre 50mila punti di ricarica distribuiti in tutta Europa.

Enel X amplia la sua rete di ricarica per veicoli elettrici superando i 50mila punti pubblici, un incremento significativo rispetto ai 30mila già disponibili all’inizio di giugno. Ciò avviene con l’avviamento dell’interoperabilità tramite eRoaming con gli operatori di ricariche Last Mile Solutions, has·to·be ed E.ON. Con questo accordo i clienti dell’app JuicePass (di Enel X), possono ricaricare i veicoli senza dover attivare nuovi contratti, avendo accesso a una rete di circa 20mila colonnine aggiuntive di ricarica in Austria, Belgio, Svizzera, Germania e Paesi Bassi.

Enel X aggiunge così circa 20mila punti di ricarica alla rete JuicePass, superando i 50mila”, afferma Francesco Venturini, CEO di Enel X. “Questo passo è coerente con la nostra strategia: stiamo realizzando la nostra visione creando un’esperienza di ricarica semplice in tutta Europa, sfruttando le potenzialità della semplificazione e della facilità di utilizzo grazie alla tecnologia di eRoaming messa a disposizione Hubject, la scelta più affidabile e veloce per l’interconnessione di Charging Point Operator e Mobility Service Provider.”

“Attraverso i nostri partner di interoperabilità, e attraverso la nostra rete di proprietà, colleghiamo l’intera area del Mediterraneo, dal tacco dello stivale italiano fino alla regione settentrionale dell’Europa, consentendo ai clienti di tornare a spostarsi sulle strade e di godersi le vacanze estive senza ostacoli. Lo facciamo garantendo una rete sempre più estesa e sviluppando nuovi prodotti che soddisfano le esigenze di mobilità internazionale e di ricarica rapida e ultrarapida. Inoltre abbiamo recentemente realizzato un importante obiettivo nella realizzazione nel nostro piano di rete di ricarica pubblica in Italia, che oggi ha superato la soglia di 10mila punti di ricarica installati e gestiti da Enel X”.